per chi suona il paesaggio

F I R E N Z E
2 - 3 - 4 maggio
PER CHI SUONA
IL PAESAGGIO
2014

giornate d’incontro tra
operatori / sound artist / persone interessate al
tema del
PAESAGGIO SONORO

paesaggiosonoro.it >>
ABSTRACT

Venerdì 2 maggio ore 9.00

LE MURATE PROGETTI ARTE CONTEMPORANEA
Piazza delle Murate Firenze

Valerio Signorelli / Mapping and share the experience of sensory urban environments using innovative digital tools

La presente ricerca intende porre in evidenza la necessità di individuare tecniche e metodologie applicabili per la lettura e condivisione dell'esperienza sensoriale degli spazi aperti urbani, allo scopo di individuare utili supporti per la descrizione, riqualificazione e progettazione degli spazi di quiete. La direttiva europea 2002/49/EC ha espresso la necessità di proteggere e riqualificare aree utili per contrastare il sempre più crescente rumore ambientale. Tuttavia la stessa direttiva non ha fornito le caratteristiche che tali spazi devono avere limitandosi ad indicare una soglia di rispetto espressa secondo un indice di valutazione prettamente quantitativo. Questo approccio, volto prevalentemente al controllo e alla riduzione del rumore, porta a semplificare la complessità percettiva e la lettura qualitativa del paesaggio sonoro urbano, che è invece necessaria per poter raggiungere un adeguato livello di benessere per gli utenti della città.
Una seconda problematica riguarda la mancanza di strumenti e metodologie adeguate per descrivere questi spazi: le soluzioni attualmente impiegate nelle pratiche di progettazione urbana, per rappresentare le componenti non direttamente percepibili attraverso il senso della vista, restituiscono output di carattere quantitativa in alcuni casi utilizzando gerghi di difficile interpretazione per i non esperti. La ricerca intende sottolineare la necessità di individuare nuovi strumenti utili per la descrizione del paesaggio sonoro, da un punto di vista qualitativo, in modo tale da fornire un supporto efficace alla descrizione e alla comunicazione delle aree di quiete urbane. Partendo dalle tecniche di mappatura sonora, ci si interroga sulle possibilità che le nuove tecnologie informatiche forniscono nell'estendere ed arricchire questi supporti.

BACK